4 marzo 2020

Come riconoscere una fake news

Pochi semplici passaggi per migliorare la qualità dell'informazione ed evitare allarmismi inutili

In questi giorni di emergenza da Coronavirus, le notizie che circolano in rete sono infinite. Alcune le abbiamo lette mille volte, altre ci colpiscono come un pugno nello stomaco e altre ancora ci sembrano delle novità. C'è però una quarta categoria di notizie, che è la categoria peggiore, quella più infima: sono le fake news. Anche in questo caso stanno circolando notizie false o sbagliate, create più o meno volontariamente con l'intento di creare panico, deviare l'attenzione delle persone, accaparrarsi qualche clic, o semplicemente (visto che la mamma degli stupidi è sempre incinta) fare uno scherzo. Che poi bisognerebbe capire cosa ci sia da scherzare, ma questa è un'altra storia. La conseguenza di tutto ciò è che spesso commettiamo un grave errore: leggiamo una notizia che ci sembra verosimile e la condividiamo, ignorando il danno che stiamo creando.

Condividere notizie sui social (soprattutto in situazioni di emergenza) è un gesto di responsabilità. Riconoscere una fake news non è roba da esperti; prova a seguire questi passaggi prima di condividere una notizia:

Non lasciarti ingannare dai titoli
Il titolo in maiuscolo o con toni sensazionalistici, spesso ha come unico obiettivo quello di catturare clic. Non condividere una notizia solo perché il titolo ti sembra interessante; leggi l'articolo fino in fondo.

Controlla il nome del sito o della pagina
Verifica che l'url (l'indirizzo web del sito) sia reale e corrisponda a un sito attendibile. Per le pagine Facebook, controlla con attenzione il nome della pagina; a volte basta cambiare una lettera per falsificare l'identità di una fonte.

Verifica le fonti
La regola delle regole. La fonte da cui sto leggendo questa notizia è attendibile? Ha una buona reputazione?

Controlla la data
Spesso tornano in circolazione notizie vecchie di giorni, mesi o anni. Ogni articolo che si rispetti contiene la data di pubblicazione, che è fondamentale per contestualizzare una notizia.

Verifica le testimonianze
Se nell'articolo ci sono delle informazioni, probabilmente derivano da alcune fonti o testimonianze. In mancanza di riferimenti chiari, probabilmente ci troviamo di fronte ad una notizia falsa.

Controlla altre fonti
Se ci troviamo di fronte ad una notizia sensazionale, difficilmente sarà pubblicata solo ed esclusivamente in un sito web. Se nessun'altra fonte (attendibile) parla di quella notizia, molto probabilmente si tratta di fake news.

Questi sono solamente alcuni consigli che, sommati al buon senso, possono contribuire a migliorare la qualità delle informazioni online e a rendere i social dei luoghi migliori, anche in situazioni di emergenza.

di Federico Cerioni

DIGITAL MARKETING & SOCIAL MEDIA SPECIALIST

4 marzo 2020
Condividilo
Rimani aggiornato