10 aprile 2016

Sì, viaggiare… E con Google Destinations è più facile

La novità introdotta permette di pianificare una vacanza senza impazzire nel web

Inutile negarlo, Google negli ultimi anni ha portato innumerevoli migliorie nelle nostre vite. Immaginate ad esempio di viaggiare in auto, in una città che non conoscete, senza poter utilizzare Google Maps. Per non parlare di Gmail e del sempre più intelligente motore di ricerca. Avrete infatti notato che, per fare un altro esempio, basta iniziare a digitare il nome di un ristorante nella vostra zona e già compaiono indicazioni stradali e funzione “chiama” per prenotare.

Insomma, la missione di Google sembra proprio essere quella di minimizzare sempre più il tempo della ricerca. E in quest’ottica è recentemente nato Destinations, “un nuovo modo di pianificare i tuoi viaggi”, dice Big G.

Di che si tratta? Di una nuova concezione nella pianificazione delle vacanze. Nel video introduttivo di Google è spiegato benissimo: quante volte ci capita di essere in fila al supermercato e cominciare a scrollare sul nostro smartphone, cercando di evadere in tutti i sensi dalla routine? E così iniziamo a cercare una vacanza, venendo puntualmente risucchiati da decine di siti web che promettono tariffe vantaggiose e offerte last minute. 

Lo scorso anno c’è stato un aumento del 50% di ricerche mobile relative ai viaggi. Nonostante questo, è ancora difficile raccogliere tutte le informazioni in un unico posto e su uno schermo piccolo. Ecco quindi Google Destinations, che permette di scegliere e pianificare una vacanza direttamente dalla ricerca Google sullo smartphone.

Ecco come funziona: da smartphone, cercate su Google il continente o il Paese che vi piacerebbe visitare e aggiungete la parola “destinazioni”. Avrete così accesso a una serie di opzioni tra cui navigare con grande facilità. Google vi permette di selezionare date flessibili o esatte, fasce di prezzo, numero di viaggiatori e interessi (tra cui ad esempio arte, cultura, natura, vela…), ma soprattutto vi mostra senza ulteriori “tap” il costo minimo del volo e del pernottamento nelle principali città del Paese scelto.

Invece di passare da un link a un altro, dunque, ora potete comodamente scorrere su un’unica pagina le informazioni necessarie e le tariffe più economiche.

Non vi resta che provare (anzi, lo facciamo anche noi). Digitiamo “Surf in Marocco” ed ecco che compaiono immediatamente le schede di Taghazout, Agadir, Essaouira e molte altre mete marocchine consigliate per la pratica del surf, con indicate le tariffe migliori di volo e hotel. Scegliamo Agadir e compaiono altre due schede (sempre su Google!): “guida turistica” e “pianifica un viaggio”. Proviamo a pianificare e Google mostra il costo totale per 7 notti, una serie di voli possibili e alcuni hotel tra i più quotati. Possiamo cambiare data scorrendo da sinistra a destra e tutto si aggiorna in tempo reale, dopodiché diciamo a Google di evitare i periodi più affollati e di probabile maltempo e il gioco è fatto. Tutto da Google, senza essere entrati neppure su un sito web. Ovviamente dovremo farlo per acquistare materialmente volo e hotel, ma sicuramente abbiamo risparmiato moltissimo tempo.

Non ci resta dunque che prenotare. Ah, no. Prima paghiamo la spesa, perché al supermercato è arrivato il nostro turno.
 

di Alessio Ritucci

COPY & SEO SPECIALIST

10 aprile 2016
Condividilo
Rimani aggiornato